Forex: come guadagnare dai movimenti delle valute

Il Foreign Exchange Market, detto anche Fx, ma più conosciuto con il nome Forex, non è altro che il mercato finanziario nel quale vengono commerciate le valute. Non si tratta di acquistare o vendere le valute stesse. Bensì di provare a trarre profitto dalla relazione tra due valute, ovvero dal cosiddetto tasso di cambio. Il primo concetto da imparare è che, dunque, gli scambi valutari avvengono sempre a coppie. Ed è possibile operare su tali scambi 24 ore al giorno. Sfruttando le differenze di fuso orario che fanno sovrapporre le diverse sessioni di mercato.

Forex: che cos’è il tasso di cambio?

Scendendo nei dettagli degli investimenti nel Foreign Exchange Market, cerchiamo di capire cosa sia nello specifico il tasso di cambio. Come premesso, si tratta dell’elemento principale che compone uno scambio valutario.

Detto in parole molto semplici, il tasso di cambio rappresenta le unità di una moneta che occorro per acquistare una unità della moneta principale.

Ad esempio, se prendiamo la coppia EUR/USD, la valuta principale è rappresentata dall’euro. Dunque il tasso di cambio, in questo caso, ci dirà quanti dollari sono necessari per formare 1 euro.

Il cambio non è un valore fisso, ed è proprio questa caratteristica che consente agli investitori di trarre profitto da una negoziazione sulle valute.

In sostanza, il tasso di cambio può aumentare o diminuire in base alla domanda e all’offerta del mercato per una determinata valuta. Contemporaneamente, la domanda e l’offerta sono condizionate da una serie di fattori economici e politici che riguardano lo Stato di riferimento della valuta in questione.

Ad esempio, se l’economia americana cresce in seguito all’elezione del nuovo Presidente, ci sarà più domanda per il dollaro. Il che significa che, sempre per l’ipotetica coppia EUR/USD, il tasso di cambio scenderà. Consentendo agli investitori che avevano puntato su questo movimento, di trarre profitto dalla propria operazione.

Gli scambi valutari con il trading online: come iniziare?

Spiegato il funzionamento generale di uno scambio valutario, andiamo a vedere quali strumenti ci occorrono per diventare investitori professionisti.

Grazie al trading online, basta davvero poco. E più precisamente una connessione internet e un dispositivo con il quale navigare sul web.

Tramite la rete, sarà necessario scegliere un broker finanziario, ovvero il nostro intermediario. Apriremo dunque un conto sul broker scelto e grazie a specifici software potremo immediatamente piazzare il nostro primo ordine.

Tuttavia, è bene che un trader novizio sappia che il Forex è un’attività che richiede impegno e determinazione. Occorre dunque studiare bene la materia, prima di investire i propri soldi.

Ma grazie agli intermediari, sarà possibile usufruire di tutti gli strumenti necessari per fare formazione e imparare le migliori strategie di mercato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *